logo19_white.png

Gemma fiori e...

Viale della Rimembranza 77
15067 - Novi Ligure (AL)

Tel: 0143 75178

info@gemmafiorie.it

P.Iva: 02423650064

Dal 2006 al 2016 Pia Pera ha tenuto una rubrica per Gardenia, la più importante rivista italiana sui giardini. Era ospitata nell'ultima pagina e portava il titolo di "Apprendista di felicità": raccontava incontri, riflessioni, esperienze ed emozioni in giardino. Questa rubrica - seguitissima dai lettori che cominciavano a sfogliare il giornale dal fondo - discendeva dal suo primo libro sul giardino, L'orto di un perdigiorno, che aveva dato appunto avvio all'apprendistato di questa ortolana improvvisata: Pia Pera aveva lasciato l'inquietudine della metropoli per rifugiarsi nel podere di famiglia e costruire dal nulla il Suo giardino, coltivare sè stessa, riempire la dispensa di ortaggi e serenità. Dalla fioritura delle rose a Wislawa Szymborska, da una potatura ardita a Masanobu Fukuoka, dall'esaltazione dei temporali agostani a Madame de Lafayette, dalle succose more di gelso a Puskin, dai bagni notturni nello stagno a Cechov, la penna di Pia Pera si muove tra botanica e letteratura, la trama e l'ordito della tela alla quale ha lavorato con sapienza in questi dieci anni nel tentativo - sempre riuscito - di connettere fiori foglie frutti al sentire, all'amare, al soffrire. Percè, come diceva, in giardino si incarna "il nostro antico cercare, tra le piante, la vita". 

Questa raccolta - curata da Emanuela Rosa-Clot, direttrice di Gardenia - è il suo frutto tardivo.

Un dono per i suoi lettori, per i cercatori di felicità.

 

L'AUTORE

Pia Pera (1956-2016) è stata una scrittrice lucchese che ha saputo innalzare i giardini e le piante al significato di vita e di letteratura allo stesso tempo. 

Dopo aver studiato in Inghilterra e in Russia, e aver vissuto a Milano, si è trasferita a vivere in un podere della campagna lucchese. 

Scrittrice e traduttrice di autori classici russi, ha scoperto il mondo del giardino e dell'orto dedicandogli numerose opere letterarie di successo e un luogo virtuale di condivisione www.ortodipace.it. 

Da questo impegno è scaturita una nuova immagine del giardino nella realtà contemporanea, palestra di cultura, esercizio di natura, pazienza e progettualità, interiorità,  ricerca del proprio equilibrio, consolazione e risorsa vitale ma soprattutto gioia e stupore.

Tra i suoi libri ricordiamo: La bellezza dell'asino, Diario di LO, L'orto di un perdigiorno, La virtù dell'orto, Il giardino che vorrei, Contro il giardino (con Antonio Perazzi), Al giardino ancora non l'ho detto.

Tra i classici russi da lei curati e tradotti: Tre racconti di Cechov, La vita dell'arciprete Avvakum, Evgenij Onegin di Puskin.

 

Apprendista di felicità - Pia Pera

€ 16,00Prezzo